cose da sapere prima di andare in Italia

Nonostante l’ostacolo linguistico che la maggior parte dei viaggiatori affronta in Italia, è ancora un paese facile da visitare – anche se non sei mai stato fuori dal tuo paese d’origine.

Ecco alcune cose da sapere prima di uscire dall’aeroporto.

1. Non c’è Nessuna Cosa Come “il Cibo Italiano”

Tutti sappiamo cosa aspettarci quando andiamo in un ristorante italiano a casa – la solita serie di piatti di pasta, magari un paio di pizze e, naturalmente, un tiramisù nel menu dessert. Vi sorprenderà allora, per sapere che in alcune parti d’Italia sarete difficili da trovare i pomodori nei piatti locali?

L’Italia è un paese giovane, precedentemente costituito da stati indipendenti di città, ora chiamati regioni, con i quali la maggior parte dei residenti di queste regioni ancora oggi si identificano.

Ogni regione ha la propria personalità, il proprio dialetto (a volte la propria lingua) e la propria cucina.

Passando da regione a regione – e talvolta da città a città – introduce viaggiatori a nuove specialità locali, ed è uno shock per quelli di noi che pensano di sapere già quale è il cibo italiano.

Scopri che cosa è prodotto localmente e che cosa è nella stagione, e si mangia il più fresco e migliore di quello che l’area ha da offrire.

Scorri dal cosiddetto “cibo italiano” che non è tipico della regione in cui vi trovate e hai un’ottima possibilità di evitare ristoranti turistici (e troppo caro).

2. In Italia Cash è Re

cibo italianoLa maggior parte degli italiani paga le cose su base giornaliera con denaro contante – dal loro caffè al mattino a cena quella sera e tutto in mezzo.

Per quelli di noi che si sono abituati a pagare il latte e il pane presso il negozio di alimentari con una carta di debito, può essere un pizzico quando il cameriere in un ristorante di dimensioni decenti si sbatte quando gli consegna un visto.

La maggior parte di noi sa che le imprese pagano una tassa ogni volta che paghiamo qualcosa con la plastica, ma in molti paesi le aziende sono disposte a pagare quella tassa perché la cultura si appoggia verso il “cliente è sempre giusto” alla fine della scala.

L’Italia, per tutti i suoi vantaggi, non è la terra del servizio clienti. Se qualcosa è un inconveniente per un negoziante – come pagare la tassa Visa – non avrebbe neanche la macchina.

Questo funziona in Italia, perché è già così cassa-centrica – sono i visitatori che a volte vengono scoperti.

Oh, e non preoccupatevi – quasi tutti gli alberghi del paese (e certamente tutti i grandi) prendono plastica, come le stazioni ferroviarie.

3. Mussolini non ha fatto i treni correre in orario

C’è una grande linea su come “almeno Mussolini ha fatto i treni correre in tempo” – abbiamo tutti sentito parlare, ed è divertente, ma non è vero.

È una leggenda urbana (quella che alcuni ripetuti ancora gli italiani più anziani – non cercano di discutere con loro).

Oggi i treni in Italia sono noti per essere un po ‘tardi, o per volte non funzionano affatto a causa di periodici colpi di lavoro – eppure rimangono, nella mia mente, il modo migliore per girare la maggior parte del paese.

Certamente ci sono posti dove volete avere un’auto o dove un autobus può servire meglio le tue esigenze, ma nella maggior parte dei casi raccomando i treni come i trasporti – soprattutto se si attacca alle città e alle città più grandi.

Vorrei notare che mentre le persone si lamenteranno che i treni sono sempre in ritardo in Italia, non è permesso di presentarsi in ritardo per il tuo treno e poi essere infastidito quando è già uscito dalla stazione.

Nella mia esperienza, i treni in Italia sono più spesso in tempo che non sono stranamente ritardati.

4. Il cameriere non è maleducato quando ti lascia da mangiare

cameriereQuesto fenomeno non è univoco all’Italia, ma ricorda perché cattura così tante sfilate.

Dove vivo, i camerieri vengono a controllare 90 secondi dopo aver depositato un piatto davanti a te, chiedendosi se “tutto è giusto” prima che tu abbia avuto la possibilità di persino prendere un morso.

Ti controlleranno alcune volte durante il pasto, e poi quando sembra che tu sia vicino ad essere fatto, lasciano il tuo conto sul tavolo affinchè ti prenda cura a vostro piacimento.

In Italia, dopo che il vostro pasto viene consegnato, non potresti vedere il cameriere di nuovo al tuo tavolo finché non è il momento di cancellare le tue lastre.

E quando finisci con il tuo pasto, dopo il caffè o il dessert o qualunque sia il tuo corso finale, nessuno andrà da un conto senza che tu lo chieda specificamente.

Questo non è il cameriere essere scortese. Questo è il cameriere che ti permette di godere il vostro pasto e la tua conversazione a cena per tutto il tempo che vuoi.

I ristoranti in Italia non stanno cercando di trasformare le tavole ogni 1,5 ore – una volta che si siede, questo è il tuo tavolo. È tua finché sei lì.

Quindi, quando sei pronto a partire, basta solo il tuo cameriere la prossima volta che passa e dice: “Il conto, per favore”. Avrai il tuo controllo, e non sarai scortese per chiederti. Oh, e non dimenticare di portare in contanti. (Cfr. Punto 2)

5. Un ristorante vuoto non significa che il posto è male

Non posso dirvi quante volte sono andato in ristoranti in Italia, a quello che pensavo era la cena, solo per trovare il posto quasi vuoto.

Questo è solitamente un buon motivo per lasciare un ristorante, perché se i locali non mangiano lì, perché dovresti? In Italia, tuttavia, è necessario controllare il tempo prima di effettuare la chiamata di giudizio.

Gli italiani mangiano tardi – non più tardi degli spagnoli, ma nella maggior parte dei casi l’ora di cena in molte città non è iniziata almeno alle 20, se non più tardi (a Milano, i ristoranti non si occupano fino alle 21.00, anche nei weeknights).

Molti ristoranti nelle grandi città e città (specialmente se sono anche relativamente popolari con i turisti) saranno aperti prima di questo, ma il tempo di apertura precedente non è per i locali. È per i visitatori.

Se non puoi regolare l’ora della cena in modo che corrisponda a quella dei locali, va bene – basta ricordare che se un ristorante è morto tranquillo alle 6:30 o alle 7 di sera che non può avere niente a che fare con la qualità dell’azienda e Tutto a che fare con il tempo.

Bonus 6a cosa: Rilassatevi.

Noterete in alcune delle cose sopra elencate che il concetto di tempo può sembrare un po ‘fungibile in Italia e in qualche modo.

La colazione può essere un piccolo colpo di caffè e una pasticceria inalata mentre sta al bar, ei piloti italiani possono sembrare che tutti pensano di essere in una gara di Formula 1, ma in generale gli italiani non sono sposati all’orologio.

Faresti bene a cercare di adottare questa mentalità in Italia (quando a Roma, ecc.), In quanto ti aiuterà a evitare frustrazioni con cose come i ritardi dei treni e in attesa di ricevere il conto in un ristorante.

Rilassare. Dopo tutto, sei in vacanza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *